Ma in cosa consiste il pet-coke?

2015-02-07 23_42_51-Health Effects of Petroleum Coke _ Petroleum Coke on Chicago's South Side _ US E

Secondo la definizione industriale è il prodotto che si ottiene dal processo di condensazione per piroscissione di residui petroliferi pesanti e oleosi fino ad ottenere un residuo di consistenza diversa, spugnosa o compatta (petroleum coke o pet coke). Nel processo di coking si realizza un craking termico spinto che dà origine, attraverso reazioni di piroscissione, a frazioni liquide e a coke, costituito per il 90-95% da carbonio. Il coke è costituito da idrocarburi aromatici policiclici ad alto peso molecolare e presenta un elevato tenore di carbonio e basso contenuto di ceneri.

In sostanza il pet-coke e’ l’ultimo prodotto delle attivita’ di trasformazione del petrolio e viene considerato lo scarto dello scarto dell’oro nero tanto da guadagnarsi il nome di “feccia del petrolio”. Per la sua composizione, comprendente oltre ad IPA (in particolare benzopirene) e metalli pesanti come nichel, cromo e vanadio, va movimentato con cura per evitare di sollevare polveri respirabili. Il trattamento consistente in carico, scarico e deposito del pet-coke deve seguire le regole dettate dal decreto del Ministero della Sanita’ 28 aprile 1997 concernente il trasporto di sostanze pericolose.

Ricordiamo che per il rinnovo dell’impianto, il consumo previsto di coke di petrolio, (combustibile fossile) sarà raddoppiato (si stima +118%) rispetto all’attuale e le emissioni aumenteranno da 200.000 m^3/ora (120.000 m^3/ora considerando che attualmente è in funzione un solo forno) a 350.000 m^3/ora.

Altri approfondimenti:

http://it.wikipedia.org/wiki/Coke_petrolifero

http://www2.epa.gov/petroleum-coke-chicago/health-effects-petroleum-coke

http://www.peacelink.it/ecologia/a/24383.html

http://xoomer.virgilio.it/yypacchi/petcoke.htm

Lascia un commento